• IL DECALOGO DEI BANNATI

    molto a breve te faccio buttà fuori a calci e  famo meno 4 blog e profili vediamo se rispetti regole che sottoscrivi
     
    scordatelo............e mettiti l'anima in pace--te la dedico vedo che ti piace tanto gigetto
    scarpette rosse ...non funxionano...ahahahaha! piscina?buttati a mare hai perso..e ancora insisti..senza parole x quanto sei ........sai gia cosa sei vero?stolker!!
     

    IL DECALOGO DEI BANNATI

    Ritornare dal girone dei bannati si puo'! E io puo'!
    Ecco 10 semplici regole da chi, come Dante, s'e' fatto un giro nel girone e poi e' pure riuscito a tornare.

    Pe fasse recupera' dai bannaggi devi:
    1) d'ave' raggioneyes
    2) d'ave' 'nsacco de pazzienza e nu smadonna' de subitoclown
    3) chiama' li lider d'a commiunitino
    4)
    scrive a li mastri de la commiuniti
    5) prega' che te risponnenooops
    6)
    capicce 'npoco de compiuter
    7) convincelli che ssei 'nbravo fija (e no en fija de na...glasses)
    8) prega' 'nginocchio e dije che farai er bravo
    9) dije che levi tutte le foto de tette e culi der blogghe
    e che nun ce le metterai piu' (giurin giurella, tepossinocecatte!)

    Basteno! Er 10 se n'e' annato affan.............
    cool
     
    Fatte un giretto altrove che e meglio cor fischio o senza??? !uauauauauau
     
     
    Foto di pepedgl16

    Sappiamo tutti che correre è uno sport che aiuta moltissimo il nostro corpo, e che porta con se moltissimi vantaggi: fa dimagrire, rilassa, allena i muscoli, aiuta il cuore a funzionare meglio e da una spinta anche alla resistenza e alla respirazione. 

    Quello che non sapevamo, invece, ce lo rivela Action Magazine, quotidiano online dedicato al mondo della ginnastica e dell’avventura: correre aiuta anche a migliorare sotto le lenzuola. E il miglioramento, a quanto pare, non è affatto indifferente.

    Action Magazine riporta una ricerca svolta dalla Sue Ryder Care, associazione di beneficenza con oltre cinquant’anni di esperienza di assistenza medica e sociale, che incentra la sua azione soprattutto sulle patologie neurologiche.

    La Sue Ryder Care ha svolto, dunque, uno studio su oltre duemila corridori: il risultato è oltre il 30% dei runners hanno una vita sessuale invidiabile, con una media di un amplesso (per altro soddisfacente) al giorno. E naturalmente, lo studio sottolinea che tali risultati non sarebbero possibili o sarebbero addirittura pericolosi per chi ha uno stile di vita sedentario o per chi non si tiene in allenamento con uno sport.

    Ma se questo già l’avevamo sentito dire, quello che ci interessa ancora dello studio è l’altra sorprendente svolta della ricerca; la Sue Ryder Care ha anche messo a confronto le età dei corridori, scoprendo qualcosa di molto interessante: i runners tra i 40 e i 60 anni hanno rapporti sessuali tanto quanto i ben più giovani ventenni, e ne sono anche più soddisfatti, perché, rivelano, il sesso maturo, quando si è in allenamento, è tutt’altra storia.

    Non pensate però di indossare i pantaloncini e la canottiera e mettervi subito a correre. La ricerca infatti, se da una parte incoraggia eventuali nuovi corridori, da una parte li scoraggia, avvertendo che cominciare pretendendo troppo è naturalmente sbagliato, e che mettersi a correre aspirando di andare oltre le proprie possibilità può avere l’effetto opposto, cosa che vale anche per i vecchi corridori: un’iperattività porta infatti alla riduzione del testosterone, alla fiacchezza e ad un influenza negativa sul sesso. fonte?yes(WEB)

    un sorriso Gold User Grafica_Mary 

    Technorati Yahoo!

  • Commentaires

    Aucun commentaire pour le moment

    Suivre le flux RSS des commentaires

    Vous devez être connecté pour commenter