• Italiaonline, con Virgilio e Libero, contro il cyberbullismo

    Italiaonline, con Libero e Virgilio, sostiene Una Vita da Social la campagna promossa dalla Polizia di Stato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per contrastare quei fenomeni pericolosi a cui si può andare incontro a causa di un utilizzo poco sicuro dei social network. L’iniziativa si rivolge soprattutto ai più giovani, ma non solo, e grazie a un truck allestito come un’aula didattica attraverserà nei prossimi mesi tutta l’Italia, condividendo strumenti, consigli ed esperienze utili ad usufruire correttamente delle risorse informatiche.

     

    L’obiettivo è quello di informare la popolazione su quali comportamenti si possono tenere per evitare di rimanere vittime di episodi spiacevoli che rischiano di diventare difficili da gestire, come i numerosi casi di cyberbullismo segnalati dalle cronache.

     

    Libero e Virgilio vantano un’esperienza decennale nel tutelare gli utenti da quei soggetti che sfruttano il web per agire in maniera illegale. Infatti per tutti coloro che navigano e interagiscono sulle Community, sui Blog e sulle Chat di entrambi i portali, sono a disposizione meccanismi di segnalazione di contenuti e comportamenti illeciti: chiunque ha la possibilità di segnalare un abuso attraverso caselle di posta elettronica dedicate, oppure via web. Ad oggi le segnalazioni vengono gestite da uno staff operativo 24 ore su 24, che garantisce la rimozione dei contenuti illeciti entro 2 ore dall’avvenuta segnalazione, anticipando quanto previsto dalla bozza del testo del Codice di Autoregolamentazione approvata di recente dal Ministero dello Sviluppo Economico per prevenire e contrastare il fenomeno del cyberbullismo.

    A questo link trovate una guida che spiega come segnalare un caso di abuso, su Libero.

     

    Technorati Yahoo!

    Tags Tags : , , , , , , , , , ,
  • Commentaires

    Aucun commentaire pour le moment

    Suivre le flux RSS des commentaires

    Vous devez être connecté pour commenter